Sei qui: Home ›› Priorità, strategie e organizzazione ›› La posizione di EUROCHAMBRES sulle nuove linee guida relative all'Impact Assessment

La posizione di EUROCHAMBRES sulle nuove linee guida relative all'Impact Assessment

Con un position paper del settembre 2014, EUROCHAMBRES si è pronunciata in merito alla revisione delle linee guida riguardanti l’Impact Assessment (IA)  proposta dalla Commissione. Pur approvando i passi fatti a livello europeo al fine di migliorare l’Impact Assessment, le Camere di Commercio europee ritengono che vi sia ancora molta strada da percorrere al fine di migliorare il processo e renderlo più semplice e più orientato verso le PMI europee, obiettivo che si valuta non sia stato pienamente raggiunto dalla recente bozza di revisione della Commissione. Infatti, sebbene la revisione rappresenti un progresso importante, soprattutto in merito alle regole volte a rendere i documenti e il report finale dell’IA più chiaro e comprensibile, EUROCHAMBRES esprime preoccupazione per la posizione marginale riservata alle PMI e per la povertà di riferimenti dedicati allo SME test, che dovrebbe invece costituire parte integrante ed azione chiave dell’IA. Altro motivo di timore per le Camere europee è il carattere generale della revisione, la quale sembrerebbe orientata più ad una mera semplificazione delle linee guida dell’IA e non granché rivolta, invece, al miglioramento della loro qualità.

L’Associazione delle Camere di Commercio Europee, inoltre, non valuta favorevolmente la mancanza di chiarezza delle nuove linee guida, specialmente riguardo alla definizione delle azioni soggette a IA: difatti, per quanto sia da ritenersi positivo il fatto che ogni tipo d’iniziativa possa essere soggetta a una valutazione d’impatto, vi sarebbe tuttavia uno spazio eccessivo per gli errori d’interpretazione e di applicazione della regolamentazione in materia. È vista tuttavia con favore l’osservanza del principio di sussidiarietà enunciata nel documento della Commissione, fondamentale al fine di aiutare le imprese europee senza imporre ulteriori e non necessari ostacoli alla loro attività. EUROCHAMBRES ribadisce, inoltre, la sua forte disapprovazione nei confronti dell’impoverimento dei riferimenti allo SME test, giudicando ciò un passo indietro rispetto all’attuale sistema IA e all’applicazione del test nei confronti delle PMI, attore cruciale dell’economia europea. Un’attenta analisi degli effetti sulle PMI in termini di costi e benefici dovrebbe, infatti, costituire un pre-requisito necessario per i processi di policy making, come per altro enunciato dal principio Think Small First. L’organizzazione consiglia quindi il reinserimento dello SME test nell’IA e la definizione di una regolamentazione chiara sulle metodologie della sua applicazione.

Le Camere di Commercio Europee suggeriscono inoltre che nelle nuove linee guida venga rivolta maggiore attenzione all’analisi non solo delle politiche, ma di tutte le alternative contemplate dal mercato (come ad esempio l’autoregolamentazione), al fine ultimo di analizzare al meglio gli effetti di tutte le azioni possibili. Dovrebbe inoltre essere messo in atto il principio della mutual recognition di beni e servizi nei diversi Stati membri dell'UE, con lo scopo di favorire l’integrazione dei mercati e permettere ai tali Paesi di conoscere e investire nei mercati europei.

Oltre a ció, la rete delle Camere di Commercio europee non accoglie con favore la mancanza di riferimento all’Impact Assessment Board (IAB), considerata l’importanza del ruolo che esso svolge nel sistema dell’Impact Assessment della Commissione. Secondo EUROCHAMBRES, infatti, le decisioni dell’IAB dovrebbero coinvolgere gli stakeholders in caso di errori o carenza di informazioni le quali, una volta completate, dovrebbero avere carattere vincolante. Da ultimo, dovrebbe essere istituito un organo esterno ed indipendente da affiancare all’IAB, allo scopo di coadiuvare le Istituzioni europee e di garantirne il controllo esterno durante tutti i passaggi istituzionali, tutelandone in questo modo l’imparzialità.  

Maggiori informazioni

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 15 Dicembre 2014 08:52 )