Sei qui: Home ›› Politica industriale ›› L'industria della cantieristica navale

L'industria della cantieristica navale

Nonostante l’accanita concorrenza su scala globale e gli effetti di una crisi senza precedenti, l’industria europea della cantieristica navale continua a rivestire un’importanza fondamentale dal punto di vista socio-economico, occupando oltre 500000 addetti con un fatturato medio annuo di circa 72 miliardi di euro. Il settore comprende:
- le costruzioni e le riparazioni navali, con circa 300 cantieri, l’80% dei quali di piccole e medie dimensioni (per imbarcazioni dai 60 ai 150 metri), e la quasi totalità del portafoglio ordini destinato a mercati esteri;
- la produzione di equipaggiamento navale (propulsione, movimentazione carichi, comunicazioni, automazione, sistemi integrati ecc.), con 7500 imprese la cui maggioranza di piccole e medie dimensioni, e due terzi della produzione destinata all’estero.
A livello europeo, tale settore rientra nell’ambito di competenza della Direzione generale del Mercato interno, dell’industria, dell’imprenditoria e delle PMI della Commissione.

Obiettivi
Iter normativo

Obiettivi
L’Unione europea si prefigge di fornire una risposta aggiornata alle sfide attuali della cantieristica navale, promuovendo il necessario cambiamento settoriale e contribuendo allo sviluppo di un’industria realmente competitiva e sostenibile in grado di progettare e produrre navi ad alta tecnologia e strutture marittime che soddisfino le prescrizioni più stringenti in fatto di ecologia e sicurezza.

Torna su

Iter normativo

Frutto di una stretta collaborazione tra l’industria, i sindacati, le regioni marittime, gli Stati membri e la Commissione europea, quest’ultima ha presentato il 20 febbraio 2013 la nuova strategia LeaderSHIP 2020 volta a dare un rinnovato impulso alle costruzioni navali ed alla produzione di equipaggiamento marittimo per quanto riguarda l’innovazione, l’ecologia, l’applicazione di nuove tecnologie e la diversificazione nei nuovi mercati emergenti quali quello dell’energia eolica off-shore. Essa si basa sulla strategia LeaderSHIP 2015, pubblicata nel 2003, che poneva in risalto la concorrenzialità, l’innovazione e la specializzazione nei segmenti di mercato opportuni.
LeaderSHIP 2020 offre una serie di raccomandazioni per il breve e medio periodo, finalizzate a promuovere la crescita sostenibile e i posti di lavoro di alto livello nonché a far fronte alle problematiche sociali che minacciano attualmente la cantieristica.
In particolare, essa propone di agire in quattro sfere principali:
- occupazione e competenze, mettendo in evidenza il problema della scarsità di personale qualificato nel settore e proponendo un approccio sistematico a livello europeo per redigere un quadro delle competenze disponibili e far fronte al fabbisogno di conoscenze e formazione mediante il ricorso ai programmi europei quali il Programma per il cambiamento e l’innovazione sociale 2014-2020;
- miglioramento dell’accesso al mercato e della parità delle condizioni, mediante la partecipazione di organismi internazionali quali l’OCSE, l’OMC e l'OIL ai temi della proprietà intellettuale e degli appalti pubblici;
- accesso ai finanziamenti, fondamentale nella partecipazione agli appalti internazionali di costruzioni navali. Tra i metodi intesi a facilitare l’accesso al credito, il finanziamento dei miglioramenti ambientali e la diversificazione nei nuovi mercati si ricordano il miglior uso possibile delle opportunità di finanziamento della BEI, un potenziale provvedimento di finanziamento a lungo termine nel settore della cantieristica e la possibilità di creare un "Partenariato pubblico-privato" (PPP) marittimo specifico alla luce della struttura del settore in Europa e nel rispetto delle norme sugli aiuti di Stato;
- ricerca, sviluppo e innovazione, proponendo la creazione di una tabella di marcia verso un PPP europeo dedicato alla ricerca marittima su navi a emissioni zero e ad alta efficienza energetica, a navi a zero incidenti tecnici oltre che alle opportunità di mercato emergenti.

Torna su

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 03 Agosto 2017 09:13 )