Sei qui: Home ›› I sistemi camerali pubblici

I sistemi camerali pubblici

Istituzioni pubbliche dotate di autonomia, le Camere di commercio pubbliche, create tramite legge, perseguono fini d’interesse pubblico. In particolare, esse hanno il ruolo di rappresentanti degli interessi generali dell’attività economica nell’ambito territoriale assegnato. Allo stato attuale, nell'Unione europea, oltre che in Italia, i sistemi camerali pubblici più importanti sono presenti in Austria, Francia, Germania, Paesi Bassi, Lussemburgo, Grecia, Spagna ed in tre Paesi candidati o potenziali candidati (Turchia, Montenegro e Bosnia-Erzegovina).


Il sistema camerale austriaco è composto da nove Camere di commercio (una per Land), enti di diritt...

In base alla normativa federale del 2007 (ed a quelle regionali) le 80 Camere di Commercio tedesche ...

La struttura delle Camere di commercio francesi si sviluppa in modo verticistico. Per tale motivo, l...

A seguito della riforma del sistema camerale, entrata in vigore dal 1° gennaio 2014, nei Paesi Bass...

La Camera di Commercio del Lussemburgo, il cui funzionamento era regolato da una legge approvata nel...

Il sistema camerale greco, composto da 59 Camere locali ed una Camera nazionale, è un sistema di di...

La legge spagnola del 2014 di riordinamento del sistema camerale prevede che le principali funzioni ...